COLLABORA CON IL BLOG!

Invia le foto o i filmati del tuo plastico o dei tuoi rotabili a tuttoscalan@gmail.com e saranno pubblicati gratuitamente. Puoi inviare anche articoli che ritieni interessanti, link a siti internet, annunci di fiere o di compravendita, e altro che possa riguardare il fermodellismo in scala N.
Modellismo treni
-
ACQUISTA MATERIALE IN SCALA N SU PREZZISHOCK.IT!

Cerca nel blog o nel web

Caricamento in corso...

mercoledì 27 maggio 2009

IL PLASTICO DI FALCONCREST – DESCRIZIONE TECNICA DELL’IMPIANTO

plastico treni scala N 029 panorama                   Veduta di insieme del plastico di Falconcrest

plastico treni scala N 033                 Veduta di insieme del plastico di Falconcrest

foto 55                                      Il deposito vagoni

plastico treni scala N 014 impianto elett sotto plastico                                 Una sezione del cablaggio

Il plastico di Falconcrest è veramente un capolavoro di ingegneria per quanto riguarda l’impianto elettrico. D’altronde da quello che abbiamo visto è molto vasto e articolato. La sua bravura è anche nella pulizia e nell’ordine dei vari cablaggi elettrici, cosa spesso erroneamente trascurata da molteplici plasticisti.

Ecco una sommaria descrizione che ci ha inviato l’amico Francesco (falconcrest) per darci un’idea del suo impianto:

Francesco scrive:

Il plastico è alimentato in tutto da 11 trasformatori,9 x la parte + grande e 2 x il deposito vagoni;

Nel deposito vagoni, uno gestisce (un vecchio ma valido Lima) la parte illuminazione, la corrente continua regolabile è allacciata alla rete delle case, cosi regolando il voltaggio, è anche possibile variare l'intensità di luce negli edifici; la restante corrente alternata alimenta i lampioni di illuminazione notturna.


L'altro trasformatore(il piccolo di fleischmann) alimenta ovviamente le locomotive con la 14 volt regolabile in continua e gli scambi elettrici con la 14 volt alternata.

La parte  più grande invece, ha 3 trasformatori ( 2 fleischmann di grande potenza solo alternata + un terzo ) che alimentano tutto l'impianto legato all'illuminazione del plastico (case strade ecc. ecc.), più 6 dedicati alle linee cosi suddivisi:

Trasformatore uno (fleischmann grande)  CC x linea uno  CA  x  scambi e sganciavagoni ;

Trasformatore due (fleischmann grande)  CC x linea due  CA    x segnali a una o due ali e relative luci ;

Trasformatore  tre  (fleischmann grande)  CC x linea tre               CA    x segnali luminosi rosso / verde ;

Trasformatore quattro  (Rivarossi)  CC x linea quattro   CA    x servizi vari ;

Trasformatore cinque (Rivarossi) CC x linea cinque CA   x servizi vari;

Trasformatore sei (Rivarossi) CC x linea sei  CA x servizi vari;

Le linee sono cosi suddivise:


linea uno-------anello esterno, più un binario sulla linea di montagna; (2 binari della stazione principale, primo e secondo).


linea due-------anello intermedio (2 binari della stazione principale,terzo e quarto).


linea tre---------anello interno (comprendente altro binario linea di montagna) (un binario stazione principale,quinto).


linea quattro---scalo merci + sesto binario stazione principale + collegamento alla piattaforma girevole .


linea cinque----zona circostante alla piattaforma girevole.


linea sei---------alimentazione delle salite e discese delle linee di montagna(con resistenze x più veloce in salita e meno in discesa) e 
alimentazione della piattaforma girevole con resistenza x velocità locomotive e interruttore x inversione marcia.

C’è solo da imparare da falconcrest!

Al prossimo post.

Enrico

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Vivissimi complimenti per l'impegno e la bravura.
July del Bosco.

Anonimo ha detto...

ti ringrazio juli molto gentile ciaoo

megarails ha detto...

N014 è una risposta a muso duro ai patiti del DCC!! Accidenti che ordine...e poi quella piattaforma girevole mi fa invidia...è una Arnold? Se sì, perchè l'hai preferita a Fleischmann o ad altre marche? ciauz